Star Conflict, ecco la nostra recensione

8 Voto generale
Grafica: 8/10
Gameplay: 8/10
Sonoro: 8/10

Ottimo comparto grafico | Gameplay adrenalinico e coinvolgente | Vasto assortimento di navi

Personalizzazione estetica disponibile solo per soldi reali | Poche missioni PvE

 

A sentire il nome Gaijin Entertainment, probabilmente la prima cosa che vi salta in mente è War Thunder, il loro MMO di combattimenti aerei, ambientato nella seconda guerra mondiale, al momento estremamente popolare tra parecchi online gamer. La software house ha però sviluppato anche un altro titolo, pure quest'ultimo in fase di open beta, che attualmente sta stranamento sotto il radar dei giocatori: Star Conflict.

Star Conflict è un gioco MMO gratuito di combattimenti spaziali che vi mette ai comandi delle vostre personali astronavi allo scopo di combattere una guerra senza fine al fianco di una delle tre fazioni in lotta. Il titolo si prefigge inoltre l'arduo compito di colmare il vuoto presente nel mercato causato dall'assenza di uno sparatutto online tra astronavi decente. Saranno riusciti i ragazzi di Gaijin Entertainment a compiere questa gravosa impresa e replicare l'ottimo lavoro già svolto con War Thunder? O falliranno, come hanno fatto già tanti, prima di loro? Scopriamolo insieme facendo un ipersalto direttamente in gioco.

Star Conflict 8Star Conflict 7

Il primo impatto è piuttosto piacevole e i primi passi nel gioco sono assolutamente semplci e privi di ostacoli: sarete accolti da un filmato introduttivo in CG niente male, e guidati per mano attraverso delle semplici missioni di tutorial. Il sistema di controllo è decisamente intuitivo e potreste tranquillamente decidere di saltare queste prime missioni di addestramento, anche se noi personalmente vi consigliamo di completarle per prendere confidenza più rapidamente con i controlli prima delle battaglie vere e proprie e per guadagnare una discreta manciata di crediti, la valuta di gioco. I comandi sono molto simile a War Thunder - Ovviamente considerando l'intera faccenda "siamo nello spazio quindi scordatevi la gravità" - : con WASD regolerete la velocità di crociera e muoverte la vostra nave a destra e sinistra, con Q ed E potrete rotarla, con la barra spaziatrice e Alt vi sposterete sull'asse verticale, con shift azionerete i postbruciatori e con il mouse potrete dirigere la navicella, agganciare i bersagli e utilizzare le armi primaria e secondaria; ci sono anche altri pulsanti per l'abilità della nave e i moduli ausiliari, ma ne parleremo più avanti. Come potete vedere, avrete il completo controllo della vostra navetta, e anche se potrebbe volerci un po' a prendere confidenza con il sistema e utilizzare a dovere ogni singolo bruciatore della nave, una volta che avrete padroneggiato il sistema di guida, pilotare il mezzo diverrà quasi una seconda natura, e riuscirete a tirar fuori alcuni numeri da circo sfrecciando a tutta birra fra gli asteroidi sparpagliati per la mappa, specialmente se utilizzate le astronavi più leggere e agili.

Alla conclusione del breve tutorial vi troverete a scegliere una delle tre fazioni disponibili, che determinano la vostra nave iniziale e la vostra posizione nella gigantesca guerra spaziale. Le fazioni disponibili sono l'Impero, la Federazione e i Jericho, ognuna di essere a rappresentare uno dei classici stereotipi di questo genere di ambientazione: l'impero dal regime totalitario, gli immancabili ribelli e gli esuli che se ne sono andati parecchio tempo fa per farsi gli affari propri e hanno improvvisamente deciso di tornare portandosi dietro nuove e strane abitudini. Scegliere una fazione non vi impedirà l'accesso alle navi degli altri due schieramenti, ma ovviamente scegliendo di investire nei loro tech tree rallenterete l'avanzamento in quello della vostra fazione. Di conseguenza, anche se la scelta della fazione risulta principalmente ruolistica o dettata dalla voglia di giocare con amici già appartenenti a un determinato schieramento, vale forse la pena dare un'occhiata online alle navi offerte dalle tre fazioni per scegliere quelle più congeniali ai nostri gusti e allo stile di gioco che intendiamo adottare.

Star Conflict 6Star Conflict 5

MODALITA' DI GIOCO 

In Star Conflict potrete trovare sia modalità PvP che missioni PvE; abbiamo letto che ci sono diverse modalità PvP disponibili nel gioco, eppure sarà per sfiga, sarà perché non abbiamo notato qualche opzione ma ci siamo trovati a giocare soltanto la classica modalità domination, nella quale dovrete catturare alcuni radiofari per la vostra squadra e mantenere il controllo su di essi per più tempo possibile allo scopo di accumulare i punti necessari a vincere la partita. Parlando di PvP, potrete accedervi in due modi: tramite la normale coda automatica PvP e tramite la scheda custom match. Scegliendo la prima opzione vi troverete davanti una mappa composta da esagoni che mostra la situazione attuale dalla guerra e tutti i territori controllati dalle varie fazioni; un po' come in Planetside 2, diciamo.  Potrete unirvi rapidamente a una nuova battaglia in un settore conteso e aiutare così la vostra fazione a conquistare quel determinato settore.

Nella scheda custom match potrete invece creare una partita secondo le vostre preferenze e impostare una password se lo desiderate, il che rende questa sezione del gioco particolarmente adatta agli allenamenti di clan o a una partita tra amici senza interferenze esterne.

Il comparto PvE offre una manciata di missioni, ognuna con un range di rank consigliati, che vi vedranno impegnati in combattimenti contro navi controllate dal computer con tanto di obiettivi da completare e boss da sconfiggere. Dobbiamo dire che al momento l'offerta PvE ci sembra piuttosto limitata e, anche se risulta divertente all'inizio, la ripetitività causata dalla carenza di missioni disponibili potrebbe facilmente facilmente venire a noia molto presto. Va ricordato però che questo rimane un gioco prevalentemente PvP, con la modalità PvE che vuole essere un semplice passatempo per rilassarsi e spezzare il ritmo serrato delle impegnative battaglie contro gli altri giocatori.

Star Conflict 4Star Conflict 3

GAMEPLAY

I controlli di Star Conflict sono estremamente precisi e reattivi. Le navi rispondo velocemente alle vostre sollecitazioni e anche le armi si comportano in maniera "realistica" se così si può dire parlando di un gioco ambientato durante una guerra spaziale. Ogni nave si comporta in modo unico, e potrete facilmente sentire l'enorme differenza tra una pesante fregata e un agile e veloce intercettore. Diverse classi di navi hanno diversi ruoli in battaglia, ed è davvero interessante imparare a sfruttare al meglio i punti di forza e le debolezze di ogni singola astronave. Inoltre, ogni modello di nave ha il suo personale set di armi, moduli e abilità che rende l'esperienza di gioco apprezzabilmente diversa anche fra due navi della stessa classe.

I match sono veloci e frenetici, l'azione in grado di creare dipendenza, e ogni partita vi lascia con quella piacevole sensazione di "soltanto un'altra" che i giocatori di MOBA conoscono fin troppo bene. È estremamente appagante evitare un missile diretto verso di voi con qualche spericolata manovra al cardiopalma in un campo di asteroidi, o riuscire a dare il colpo di grazia a una nave nemica dopo un'estenuante duello con tanto di inseguimento che sembra essere saltato fuori da un episodio di Battlestar Galactica.

Tra le battaglie potrete potenziare le vostre navi spendendo sinergia (in pratica i punti esperienza), comprare nuove armi e moduli, potenziare quelli già posseduti, avanzare ulteriormente nell'albero tecnologico della vostra fazione tramite l'acquisto di nuove navi, gestire la vostra flotta (potete portare solo tre navi alla volta con voi nelle partite), e personalizzare l'aspetto delle vostre navi. Ad eccezione delle personalizzazioni estetiche (che includono un'ampia selezione di adesivi e vernici) e alcune navi premium, tutto il resto e ottenibile tramite l'utilizzo della semplice valuta di gioco, che si ottiene a un ritmo più che onesto. Ci sentiamo in dovere di spezzare una lancia a favore del modello free-to-play di  Star Conflict, visto che persino le navi premium non ci sono sembrate overpowered, e arrivano fornite di livello sinergico maxato e di alcuni bonus secondari. Gli altri oggetti acquistabili sono le licenze, che vi forniscono boost temporanei ai tassi di guadagno di sinergia e crediti, e altri salva tempo. Per farla breve: il gioco non sembra affatto pay-to-win, e i giocatori che decidono di aprire il portafogli avranno semplicemente accesso a maggiori possibilità di sperimentare varie build senza doversi sudare i crediti necessari e una progressione più veloce.

Star Conflict 2Star Conflict 1

GRAFICA E SONORO

La grafica di Star Conflict è uno degli aspetti che ci ha sorpreso di più; è estremamente curata e pulita, e offre dettagliati modelli 3D per le navi e un'illuminazione davvero riuscita che è facile notare soprattutto quando si naviga fra gli asteroidi. Volare fra imponenti strutture spaziali abbandonate e detriti di ogni genere, combattendo a due passi dall'atmosfera di un enorme pianeta è davvero un piacere per gli occhi, e l'intera atmosfera spaziale è catturata alla perfezione.

Anche il design delle navi è piuttosto interessante, e anche se alcuni modelli possono sembrare non troppo ispirati se paragonati con quelli più particolari e riusciti, l'offerta generale è più che accettabile. Ogni fazione ha inoltre il proprio particolare stile di forme e colori che caratterizza egregiamente ogni modello.

Il comparto sonoro è anch'esso apprezzabile e vi godrete ogni singolo pew pew e ogni esplosione, ma non ci saremmo aspettati nulla di meno da Gaijin Entertainment dopo quello che abbiamo visto, o forse sarebbe meglio dire sentito, su War Thunder.

SOCIAL

Il gioco offre una gamma completa di caratteristiche social, che vanno dalla lista amici, al supporto per i clan, a numerose classifiche per le varie modalità PvP e PvE, dove potrete vedere i risultati dei migliori giocatori e i migliori clan. Ci sono inoltre tornei ed eventi regolari a cui possono partecipare tutti i giocatori per vincere gloria e premi. Tutto questo ci lascia intuire il potenziale da e-Sport posseduto dal titolo, ora resta solo da vedere quanto gli sviluppatori siano interessati a spingere la loro creatura in questa direzione.

Star Conflict 10Star Conflict 9

CONCLUSIONI

Star Conflict è una gemma nascosta che rischia di passare inosservata; con un'ambientazione ben più originale dei più blasonati MMO di combattimenti tra veicoli che stanno andando di moda ora come War Thunder, World of Warplanes e World of Tanks, è davvero un peccato che questo gioco non stia ricevendo l'attenzione che merita, sia dai giocatori che dalla stampa. La qualità della realizzazione tecnica di questa produzione è probabilmente in pari con quella di War Thunder, e speriamo davvero che i ragazzi di Gaijin Entertainment comincino a spingere e pubblicizzare Star Conflict così come hanno fatto con il loro titolo di punta, visto che hanno fra le mani un prodotto estremamente valido, che per di più ora come ora è probabilmente il miglior esponente del suo sottogenere (MMO di combattimenti spaziali) sul mercato, e che può sfruttare l'estrema accessibilità garantita dal modello free-to-play.