Recensione di Pirates Tides of Fortune

5 Voto generale
Gameplay: 6/10
Grafica: 5/10
Sonoro: 5/10

Varie meccaniche e feature da esplorare

Non offre nulla di nuovo rispetto agli altri esponenti del genere

 

Recentemente ci siamo presi un po' di tempo per provare Pirates: Tides of Fortune, di Plarium, un MMO browser game gratuito nel quale i giocatori possono costruire il proprio covo di pirati e sono responsabili dell'acquisizione delle risorse, la costruzione degli edifici, e il completamento delle varie missioni contro nemici IA o umani.

 

Pirates Tide of Fortune - news


La registrazione al gioco è stata un processo semplice e veloce, e avviene dal sito ufficiale tramite il quale potrete anche entrare in gioco. Una volta dentro, siamo stati accolti da una piratessa che ci ha fatto da guida, spiegandoci le varie feature del gioco.

Abbiamo cominciato costruendo vari edifici per ottenere accesso alla produzione di risorse, tra le quali la più importante era senza dubbio il rum, richiesto per tenere la nostra ciurma felice (in pratica come il cibo in altri giochi del genere). In maniera simile abbiamo creato una falegnameria e una miniera; al completamento di queste avevamo u introito delle tre risorse principali tale da permetterci di costruire altri edifici, unità e accedere a nuove feature.

Ogni edificio che abbiamo costruito richiedeva risorse e un certo ammontare di tempo per essere completato, anche se in queste fasi iniziali si trattava di una questione di secondi, confronto alle ore e giorni che richiedono alcuni edifici nelle fasi avanzate di gioco. Abbiamo avuto la possibilità di completare istantaneamente ogni edificio spendendo i rubini (valuta premium), che stavamo guadagnando tramite le missioni tutorial e salendo di livello e ne abbiamo approfittato.

 

Pirates Tides of Fortune screenshot (7) Pirates Tides of Fortune screenshot (6) Pirates Tides of Fortune screenshot (5) Pirates Tides of Fortune screenshot (4)x


Abbiamo continuato a essere ricompensati continuamente con rubini, XP e altri bonus come unità e risorse per il completamento dei vari compiti e quest disponibili,  e ogni volta che completavamo una quest una nuova saltava fuori all'improvviso, tanto che le prime fasi di gioco ci sono sembrate un continuo seguire pop uo che saltavano fuori mentre cercavamo di assimilare le varie istruzioni su come fare cosa. Possiamo dire che il tutorial è persino fin troppo esauriente rispetto a quanto necessita un gioco di questa difficoltà, e probabilmente molti giocatori opteranno per skippare velocemente le varie finestre.

Il gioco possiede un vasto (anche se abbastanza lineare) albero tecnologico nel quale i giocatori dovranno avanzare col tempo sbloccando varie opzioni che forniranno loro accesso a nuove feature, edifici e unità. Altro elemento interessante è che dopo aver sbloccato una tecnologia, i giocatori potranno potenziarla per migliorare le ricompense ottenute da essa, riuscendo così a personalizzare ulteriormente il proprio covo. L'albero tecnologico, comunque, come tante altre feature del titolo, non è assolutamente qualcosa di nuovo e l0'abbiamo già visto in altri esponenti del genere.

Il combattimento era abbastanza semplice e consisteva semplicemente nel cliccare il bersaglio sulla mappa panoramica dell'oceano, dove potrete vedere roccaforti IA e controllate dagli utenti. Quando attaccate una di queste aree potrete mandare le unità prescelte, anche se a inizio gioco questa scelta è limitata. Potrete vedere i parametri vitali delle unità per decidere quante mandarne. Una volta che un attacco è lanciato, le unità impiegheranno un certo ammontare di tempo per raggiungere il bersaglio a seconda della sua distanza da voi; le unità torneranno quindi a casa con il bottino di guerra in caso di vittoria.

 

Pirates Tides of Fortune screenshot (8) Pirates Tides of Fortune screenshot (3) Pirates Tides of Fortune screenshot (2) Pirates Tides of Fortune screenshot (1)


Tutto sommato il gioco non è terribile, ma sfortunatamente non è nemmeno nulla di nuovo che non abbiamo già visto innumerevoli volte, e anzi ci sembra una semplice versione di tanti altri titoli con una confezione e un tema diverso. Questo non preclude il divertimento, soprattutto per i giocatori che sono novizi di questo tipo di esperienza, ma coloro amano questo genere di titoli e che cercano qualcosa di nuovo difficilmente lo troveranno qui. I suoni erano ripetitivi, specialmente la musica di background, mentre il doppiaggio non era male, con tanto di accento piratesco (anche se potrete scegliere varie lingue). La grafica era invece piuttosto datata e ci saremmo aspettati decisamente qualcosa in più, persino da un browser game.

Se volete sapere qualcosa di più sul gioco, cliccate sul tasto "info" qui sotto.





 

One Comment - "Recensione di Pirates Tides of Fortune"

  1. gianni 01/02/2017 at 18:51 -

    per iniziare dal tutorial come bisogna fare sono livello 5