Recensione di OnePiece Online

5 Voto generale
Grafica : 7/10
Performance : 4/10
Gameplay : 5/10

Grafica eccellente | Personaggi interessanti | Storia intrigante

Disconnessioni | Troppi automatismi | Traduzione pessima

 

Eccoci qua, dopo aver deciso di testare con mano il nuovo MMORPG OnePiece Online, di Joygames, ambientato nel mondo del popolarissimo anime/manga One Piece, nel quale il protagonista, Luffy, andrà a caccia del più grande tesoro del mondo, il One Piece, appunto. Il gioco è un classico RPG nel quale gli utenti sceglieranno una delle tre classi diverse per lanciarsi in un mondo ricco di quest, compagni da reclutare, equipaggiamento e statistiche da migliorare salendo di livello.

Visitando il sito siamo riusciti a crearci un account senza alcun problema. Dopo aver eseguito l'accesso abbiamo effettuato la consueta scelta della classe, tra tre in questo caso, con solo una singola linea di testo a descriverle: Cecchino (combattimento a distanza), Spadaccino (corpo a corpo) e utilizzatore del frutto del diavolo (incantatore a distanza). Intrigati da questo utilizzatore del frutto del diavolo ci siamo convinti a provarlo, non trovando comunque alcuna traccia di un eventuale sistema di personalizzazione del nostro avatar.

 

OnePiece Online screenshot 7 OnePiece Online screenshot 6 OnePiece Online screenshot 5 OnePiece Online screenshot 4


 A una prima occhiata risulta subito ovvio che il gioco è indirizzato per lo più ai fan dell'anime/manga One Piece, con luoghi, organizzazioni e personaggi provenienti dalla serie, che sembra ci si aspetti siano familiari ai giocatori. Tutto nel titolo grida al classico RPG importato in fretta e furia dal mercato Asiatico, compresa la pessima traduzione inglese. A questo si aggiunge il classico sistema fin troppo automatizzato; oltre che cliccare il pulsanti di conferma alle domande che ci venivano fatte dagli NPC, infatti, ci siamo ritrovati seduti a guardarci correre da un NPC all'altro, a un certo punto perdendo persino la connessione con i server (si tratta di una beta dopo tutto).

Anche il combattimento era totalmente automatizzato. Saltando in battaglia vi viene detto che dovrete difendere la vostra battaglia pirata dai nemici attaccanti che continuano a spawnare, con la vostra bandiera dotata di hit point e quindi in grado di incassare un determinato numero di attacchi. Le condizioni di vittoria non sono chiarissime, e la mini mappa mostrava due bandiere agli estremi opposti della mappa, quindi partendo dalla nostra ci siamo diretti verso l'altra...non trovandola. Abbiamo pensato che forse la mappa indica la seconda bandiera a causa del PVP che si trova a livelli avanzati e che probabilmente quella è la posizione dove compare la bandiera nemica. I giocatori hanno l'opzione di muoversi manualmente per la mappa lanciando i propri attacchi, o in alternativa di affidare l'intero combattimento alla IA. C'è da dire che durante i primi giorni siete così potenti da non aver proprio bisogno di toccare la tastiera. I combattimenti potrebbero essere più interessanti in ottica PvP, ma non siamo riusciti a provarla durante questi primi livelli.

Una volta che avrete superato con successo la sfida, la vostra performance verrà valutata un giudizio che va da zero a tre stelle, e avrete la possibilità di scegliere una di cinque carte casuali, ognuna con un certo ammontare di XP che possono andare da 200 a 500. O il sistema è buggato, o appositamente truccato in modo da rendere felici i giocatori, o noi siamo stati incredibilmente fortunati, visto che in circa 10 battaglie abbiamo sempre beccato la carta con 500 XP.

 

OnePiece Online screenshot 3 OnePiece Online screenshot 2


Salendo di livello abbiamo sbloccato varie feature che includono la taverna dove abbiamo provato a reclutare nuovi partner, ovvero compagni che si uniscono alla vostra squadra e che potrete mettere in formazione per combattere nelle quest PVE. Alcuni partner di livello più alto hanno le proprie abilità in battaglia, mentre i partner blu utilizzano un sistema chiamato Fate tramite il quale guadagnano abilità particolari solo quando sono accoppiati con uno specifico personaggio o pezzo di equipaggiamento.

I primi 20 minuti di gameplay sono stati praticamente identici, e siamo arrivati a un punto dove dovevamo scegliere un campo (presumibilmente la nostra fazione), con poche informazioni a nostra disposizione al riguardo, se non che la scelta era permanente. Non abbiamo idea se la scelta influisce sulla storia o qualcosa del genere. Tutto simmato il gioco è carino, ma è troppo simile ai tanti altri RPG simili in circolazione e non è abbastanza interessante per mantenere i giocatori incollati, a meno che non siano davvero dei fanatici del genere.