Recensione di The Crew

7.5 Voto generale
Grafica: 7/10
Gameplay: 8/10
Sonoro: 7/10

Enorme mondo di gioco | Gameplay divertente e coinvolgente | Storia interessante

Qualche bug grafico | La difficoltà di alcune missioni potrebbe essere calibrata meglio

 

Se apprezzate una bella meraviglia su quattro ruote e se siete fan dei giochi di corse, sarete probabilmente ben consapevoli del fatto che non ci sono poi tanti giochi MMO di corse decenti in circolazione. Ubisoft prova a colmare questa lacuna proponendoci il suo nuovo titolo multipiattaforma: The Crew, in arrivo su PC, PS4 e Xbox One l'11 novembre. Abbiamo avuto la chance di provare questo attesissimo tioco di guida grazie a una closed beta key fornitaci dal publisher, e abbiamo decisamente intenzione di condividere con voi le nostre impressioni, quindi continuate a leggere e scoprite con noi se il gioco vale la candela, o la benzina in questo caso.

Per entrare in gioco dovrete registrare un account Uplay se non ne avete uno, una prassi ormai per parecchi titoli online Ubisoft. Una volta fatto verrete buttati in gioco in un modo brutale e onestamente abbastanza soddisfacente, trovandovi nel bel mezzo di un inseguimento della polizia con sirene che spuntano da ogni dove per cercare di braccare proprio voi, in fuga su un pick-up rosso. Dovrete apprendere al volo i controlli (estremamente intuitivi, a meno che non abbiate mai toccato un simulatore di guida), cercando di raggiungere i checkpoint rimanendo vivi e... be', liberi. L'intera sessione è ricca d'azione, adrenalinica e molto divertente. Inoltre, sin da questi primi momenti di gioco riuscirete ad assaggiare la natura open world del titolo, e potrete raggiungere i checkpoint passando ovunque vogliate. Dopo le prime missioni introduttive con vari obiettivi, comincerete a svelare l'intrigante arco narrativo del gioco. Parlando di storia, abbiamo davvero apprezzato il modo in cui gli sviluppatori hanno tentato di offrire una trama e una narrazione dal taglio molto cinematografico, con attori digitali convincenti e cut-scene degne di un film d'azione. Questo è abbastanza atipico per un gioco di guida, e seguire l'evoluzione di questa trama dal sapore "Fastandfuriousano"potrebbe essere molto interessante. Pollici alzati anche per la sessione di gameplay introduttiva.



Senza rivelare nulla riguardo la storia in modo da evitare spoiler (ma non è male), possiamo comunque dirvi che il gioco ruota attorno a corse clandestine e bande di strada, e che il suo cuore è un gioco open world free roaming con missioni di storia e sfide secondarie, un po' come Grand Theft Auto, ma senza la possibilità di scendere dalla macchina e sparare (è un gioco di guida/corse, dopotutto.) Gli sviluppatori sono riusciti a ricreare una versione più piccola degli stati uniti che potrete esplorare da soli seguendo le missioni di storia. Il mondo di gioco è enorme, convincente e realizzato magistralmente, con aree e stili diversi (città, paesini, campagna e fattorie), e offre anche un ciclo di giorno/notte.

Sulla vostra mappa avrete le vostre missioni di storia, missioni secondarie, negozi d'auto, quartier generale e altro, con l'opzione di scegliere cosa visualizzare tramite un filtro personalizzabile. La porzione della mappa che avete già esplorato sarà completamente visibile e potrete viaggiare istantaneamente tra i vari punti di interesse senza dover guidare per tutto il tragitto; per sbloccare questa opzione però, dovrete aver raggiunto quel luogo almeno una volta, esplorando la mappa lungo la via. Vi sono numerosi tipi di missioni e noi personalmente non ci siamo mai annoiati o trovato il gioco ripetitivo durante le nostre sessioni di gioco. Seguendo la storia potrete trovarvi in corse vere e proprie, corse drag e prove come guidare da un punto A a un punto B senza distruggere la macchina, provare a inseguire e distruggere una macchina nemica, scappare dalla polizia e altro. Le missioni secondarie sono sfide veloci da completare al volo mentre guidate liberamente, e vi chiederanno di eseguire un buon vecchio slalom, saltare da una rampa e atterrare in un'area precisa, guidare il più velocemente possibile nel traffico e altro. Parecchia varietà per tanto divertimento, insomma. Completando le missioni riceverete parti e componenti per migliorare le performance della vostra macchina che potrete equipaggiare sul momento (e cambiare più avanti nel quartier generale). Questo aumenterà il livello generale della vostra vettura, dandovi un'idea della vostra "forza" e permettendovi di affrontare le missioni di livello più alto. Ovviamente, essendo un gioco MMO potrete giocare le missioni con i vostri amici o con gli altri giocatori che vedrete guidare in giro nel vasto mondo di gioco, tramite invito diretto o sfruttando il matchmaking automatico.

GAMEPLAY

The Crew è un gioco stile arcade e questo sarà chiaro sin dal principio, con il suo drifting generoso, i controlli indulgenti e al gameplay improntato all'azione. Secondo noi il gioco riesce a raggiungere un buon equilibrio tra quanto visto nella serie Burnout e l'intramontabile Need for Speed Underground 2. Comunque, questo non significa in alcun modo che il gameplay è troppo lineare, semplice o stagnante; al contrario, al di là delle auto, che si comportano ognuna in modo diverso e particolare, il gioco vi permette di equipaggiare il vostro bolide con una delle 5 "Spec" disponibili, sbloccate progredendo nel gioco: Street, Dirt, Raid, Perf e Circuit, che potrebbero essere lontanamente paragonate alle classi tipiche dei MMO e che adattano la vostra vettura per stili di guida o situazioni particolari, rendendola più performante su strada, circuiti off-road, tracciati classici, ecc. Una volta sbloccate, si potrà passare da una spec all'altra in qualunque momento.

I controlli sono precisi, intuitivi e reattivi, ma ci vorrà un po' per ottenere il meglio dalla propria auto. Facile da apprendere, difficile da padroneggiare.



Avanzando nel gioco otterrete denaro per acquistare nuove parti e nuovi pezzi con cui equipaggiare la vostra auto e migliorare le sue performance o per personalizzare l'estetica, modificando cofano, spoiler, colori, adesivi e tanto altro, grazie a un sistema completo e profondo.

GRAFICA E SONORO

Il comparto grafico è sicuramente curato e solido, ma potrebbe non reggere il passo con le produzioni dello stesso calibro in arrivo sulle medesime piattaforme. Bisogna però ricordare che gli sviluppatori di The Crew, essendo questo un gioco open world, sono stati costretti a cercare il compromesso ottimale tra vastità e complessità del mondo di gioco, e resa grafica. L'unica vera pecca è che abbiamo notato alcuni fastidiosi glitch occasionali, come ad esempio auto del traffico che sparivano in alcune situazioni concitate, e altre piccole imperfezioni.

Il sonoro risulta molto curato e gradevole, con tracce niente male, doppiaggio relativamente convincente ed effetti sonori di qualità che aiutano con l'immersione.

CONCLUSIONI

The Crew è un gioco MMO di corse divertente e coinvolgente. L'interessante narrazione cinematografica unita alla sua natura open world e agli elementi tipici da MMO, contribuiscono a creare un gioco completo e unico che potrebbe facilmente attrarre una vasta audience di giocatori. La grafica è accattivante, il gameplay arcade stimolante e adrenalinico, e noi speriamo solo che il gioco riuscirà a offrire abbastanza contenuti da mantenere i giocatori interessati a lungo. Se siete fan di Fast & Furious o se avete passato ore della vostra vita giocando a titoli come Need for Speed Underground 2, non potete farvi scappare The Crew.