Recensione dell’alpha di SNOW

TBD Voto generale

Scenari eccellenti | Profonda personalizzazione del proprio avatar | Progettato con supporto a Oculus Rift in mente

Gameplay ripetitivo | Un po' troppo realistico e troppo acrobatico | Forse fin troppo libero per alcuni giocatori

 

Recentemente ci è stata data la possibilità di provare l'alpha del nuovissimo MMO gratuito: SNOW, un realistico simulatore di sci sandbox, che offre ai giocatori la possibilità di sciare a velocità incredibili lungo discese su montagne meravigliosamente realizzate, partecipare a eventi sciistici dedicati, o semplicemente rilassarvi esplorando l'enorme open world. Come si evince dal titolo della recensione, il gioco è al momento in alpha (anche se la closed beta pronta a essere rilasciata molto presto), e molte delle feature del gioco sono attualmente non disponibili, con bug e crash che affollano l'esperienza. Comunque, dobbiamo dire una cosa: non sapevamo davvero di cosa trattasse SNOW, e quello che abbiamo trovato ci ha sorpreso.

 

SNOW screenshots (3) SNOW screenshots (1) SNOW screenshots (14) SNOW screenshots (13)


I giocatori al momento possono scegliere tra tre mappe disponibili: una per il salto con gli scii, una discesa a ostacoli e una regione montagnosa sandbox con villaggi, laghi, fiumi ghiacciati e scenari extra, oltre a un'area con alcuni salti e ringhiere realizzati dall'uomo. Con tutte queste rampe e dislivelli e due mappe dedicate praticamente solo alle acrobazie, ci aspettavamo un titolo incentrato sull'esecuzione di trick per macinare punti, ma sorprendentemente ci sbagliavamo totalmente. Nonostante i trick ci siano e guadagnerete punti per eseguire un backflip-tailgrab-360-ollie-with-a-twist, ci aspettavamo qualcosa in stile SSX o Cool Boarders, con salti che sfidano le leggi di gravità e avvitamenti da pale di elicottero, ci siamo trovati davanti un titolo che preferisce offrire manovre molto più realistiche. Un singolo e lento flip, una figura con gli sci lenta e calcolata, una rotazione con un atterraggio preciso nella visuale in terza persona, questo è quello che i giocatori possono aspettarsi.

Da un lato il titolo offre un realismo curato, dall'altro cozza con quanto ci aspettavamo - e che forse speravamo - e sembrava quasi lento e un po' noioso. La cosa più divertente risultava cercare di lanciarci in discesa senza diventare un ammasso accartocciato spalmato su una roccia. Il movimento sandbox libero permette ai giocatori di scegliere la propria direzione, cercando i percorsi migliori e aggiungendo un salto, avvitamento e flip qua e la mentre cercano di raggiungere il fondo; una bella differenza rispetto agli altri gicohi di sci/snowboard nei quali i tracciati sono predefiniti. Ogni volta che un giocatore finisce male c'è l'opzione di respawnare in posizione o scegliere una diversa location di spawn tra quelle disponibili sulla mappa, in modo che possano provare diverse aree senza doverci andare manualmente.

 

SNOW screenshots (12)


Questo è sicuramente l'aspetto che i giocatori trovano più divertente nel gioco: cercare di andare il più veloce e lontano possibile e cercare mini salti e dislivelli da cui lanciarsi per eseguire un trick veloce e sfruttare le proprie run individuali. Il problema è che, attualmente, il gioco è tutto qui. Nonostante sia fatto bene e il Crytek Engine renda il gioco piacevolissimo da vedere nonostante si tratti di un'Alpha, c'è ben poca carne al fuoco in termini di contenuti. Senza obiettivi o missioni c'è un limite alle volte in cui un giocatore può cercare discese diverse sulla stessa montagna, con le stesse opzioni, senza che risulti noiosa e ripetitiva. Possiamo solo immaginare il numero di nuove mappe che gli sviluppatori dovranno progettare per risolvere questo problema e mantenere i giocatori interessati.

Le mappe sono comunque abbastanza grandi e ci sono tantissimi percorsi possibili per affrontare la montagna (che arricchiscono il realismo di una genuina esperienza sciistica). Il problema è che più vi allontanate dalle location iniziali, più la grafica comincia a calare, al punto che si iniziano a vedere alberi che sono praticamente dei cartonati virtuali, ben diversi dai dettagliati e impressionanti modelli visti nell'area iniziale; probabilmente questa è solo una situazione temporanea relativa alla beta e questi dettagli verranno sistemati in release.

Il sistema di personalizzazione è davvero buono, i giocatori possono andare nel negozio e scegliere da una vasta gamma di equipaggiamento e opzioni cosmetiche con cui vestire il proprio personaggio, che vanno da elmetti a maschere, sci, guanti, maglioni e altro, per un totale di centinaia di oggetti disponibili. Molti sono firmati con marche reali, ma troverete oggetti spiritosi come tube e maschere da zucca (anche se questo spezza un po' il realismo a cui punta il gioco).

 

SNOW screenshots (10) SNOW screenshots (5) SNOW screenshots (7)


Il titolo è tutto sommato promettente e offre una varietà di feature che vanno dagli eventi alle classifiche, al multigiocatore, il quale avviene tramite un sistema di stanze/lobby, anche se durante il nostro test l'opzione non era disponibile e ci siamo trovati a poter giocare solo in singolo. Ci sono anche altri problemi che affliggono il titolo, come crash tra le schermate di caricamento e bug relativi alle mappe, ma tutta roba che sarà sicuramente sistemata per il lancio.

Quindi, tirando le somme, possiamo dire che durante la nostra sessione non eravamo affatto impressionati da Snow...

...finché non siamo passati alla visuale in prima persona, che cambia radicalmente l'esperienza di gioco! Improvvisamente ci trovavamo a lanciarci da enormi dislivelli, stringendo le chiappe mentre sfrecciavamo tra gli alberi, il ruggito del vento nelle cuffie, e il gioco che prendeva vita. Non era più un SSX dei poveri, era il titolo che doveva essere:un immersivo simulatore di sci. E i nostri cuori hanno iniziato a battere più in fretta, e i nostri sorrisi ad ampliarsi, quando ci siamo ricordati che il titolo è stato progettato per Oculus Rift. Sebbene potrebbe risultare un'informazione superflua per i giocatori che non investiranno mai in questo nuovo tipo di hardware, gli altri la troveranno appetitosissima, al punto che noi mettiamo Snow ai primi posti tra le esperiene che vogliamo provare appena OR diverrà disponibile al grande pubblico. Anche senza un Rift è stato meraviglioso sciare su un fiume ghiacciato e saltare da una cascata, davvero emozionante e divertente. Se riuscite ad ottenere un accesso al gioco, fatevi un favore e lasciate perdere la visuale in terza persona in favore della prima, perché è così che il titolo è nato per essere giocato.