Hawken, preview esclusiva

8,3 Voto generale
Grafica : 9/10
Audio: 8/10
Gameplay: 8/10

Ottimo comparto grafico | gameplay frenetico e divertente

Poche mappe | Alcune feature bloccate a causa dello stato di sviluppo del gioco

 

Hawken è un nuovo FPS attualmente in closed beta che vi metterà al comando di potenti mech da combattimento. Il gioco ha una grafica sbalorditiva e siamo sicuri che attirerà parecchi amanti dei mech e fan dei normali FPS.



Abbiamo avuto occasione di provare la closed beta del gioco e vi diremo quali sono state le nostre impressioni partendo dalla più calma e tranquilla sezione di menù e opzioni. Nella schermata generale troverete statistiche personali e rank, un garage dove modificare e potenziare il vostro mech o addirittura comprarne uno nuovo e ovviamente un pulsante che vi porterà nel gioco vero e proprio. Troverete i potenziamenti per il vostro mech sotto forma di upgrade delle parti, moduli interni, oggetti e armi, e tutto questo può essere acquistato in valuta di gioco o con quella che otterrete spendendo soldi reali. Ci sono inoltre altre cose che possono essere acquistate, tra cui booster per esperienza. Il fatto che sia tutto acquistabile con entrambi i tipi di valuta è secondo noi un fattore estremamente positivo poiché rende accessibile i contenuti a tutti e allo stesso tempo permette a chi ha poco tempo per giocare di rimanere al passo con i propri amici.





Dopo aver potenziato il nostro mech base abbiamo giocato in tre diverse mappe con tre diverse modalità di gioco. Ci sono modalità classiche come Team Deathmatch e altre completamente nuove come la modalità Siege nella quale dovete raccogliere EU (energia) da specifiche basi e consegnarla alla vostra base per caricare la vostra corazzata. Una volta piena dovrete controllare la mappa per difendere la vostra nave dai nemici che vorranno distruggerla.

Siamo quindi entrati nella prima mappa, con ambientazione desertica, e abbiamo modo di vedere l'Unreal Engine 3 sfruttato a dovere. La grafica è davvero meravigliosa settando la qualità ad Ultra, con tantissimi effetti visivi e particellari e texture e modelli poligonali di alto livello. Vi troverete nella cabina di pilotaggio del vostro mach, e percepirete in maniera realistica ogni scossa dovuta ai colpi e ogni reazione dovuta al movimento del vostro colosso metallico. Il gameplay è estremamente godibile e naturale, con un azione veloce e frenetica che vi costringe a pensare in fretta ed agire ancora più in fretta. Se siete nei guai potete riparare il vostro mech grazie a un drone meccanico che porterete sempre agganciato dietro, ma è un operazione da fare nascosti lontano dalle zone calde perché vi lascerà totalmente scoperti per tutta la sua durata. In gioco a seconda del mach che state utilizzando potrete ricoprire uno dei classici ruoli (Corazzato, Sniper, Assaltatore, ecc.), con la possibilità di cambiare equipaggiamento o passare a un altro mech ogni volta che morite.





Le altre due mappe erano ambientate in città iper-tecologiche con stile  fantascientifico-cyberpunk che ci hannno in alcuni momenti ricordato Cybertron, il pianeta di provenienza di Transformer e Decepticon. In queste città, realizzate in maniera superba e ricche di impeccabili dettagli, si poteva persino distruggere i veicoli civili sparsi qua e là, scalare gli edifici usando i propri propulsori. Quando vi muoverete in corridoi stretti il vostro mech potrebbe urtare soffitto e pareti, con tanto di conseguenti effetti speciali a sottolineare il fatto. Sembra che gli sviluppatori abbiano curato veramente tutto con maniacale precisione  in Hawken, e se continuano su questa strada ci aspettiamo che il gioco faccia il botto una volta raggiunta la release. Per il momento, gustatevi i nostre screenshot e video per farvi un'idea delle potenzialità di questo promettente titolo.