Final Fantasy XIV: A Realm Reborn

8.5 Voto generale
Grafica: 8/10
Gameplay: 8/10
Sonoro: 9/10

Grafica e Sonoro di altissima qualità | È un Final Fantasy | Mondo di gioco vivo e immersivo

Livellare le classi secondarie potrebbe risultare grindoso una volta a corto di quest

 

Il lancio di Final Fantasy XIV: A Realm Reborn ha rappresentato senza alcun dubbio uno degli eventi più importanti di quest'anno in campo MMORPG; che il gioco vi piaccia  o meno, è indiscutibile il fatto che sia stata una delle produzioni più grandi e dal nome più altisonante a essere finora rilasciate nel 2013. Abbiamo già parlato della travagliata storia del suo sviluppo in un articolo pubblicato qualche tempo fa e adesso, con qualche mese di vita alle spalle, è ora di farvi sapere le nostre personalissime impressioni riguardo questa nuova incarnazione online di uno dei più famosi franchise dell'intero universo videoludico.

Final Fantasy XIV A Realm Reborn screenshot (2)

Personalmente siamo fan di lunga data della saga di Final Fantasy (o almeno lo eravamo, fino al deludente XII e ai disastrosi capitoli seguenti), ci siamo quindi approcciati a FFXIV:ARR sperando ardentemente di trovare almeno un brandello dell'incredibile atmosfera, del carisma dei personaggi e delle toccanti colonne sonore che abbiamo imparato ad amare nei titoli single-player. Questa recensione quindi esplorerà il gioco sia dal punto di vista del fan della saga, che da quello del giocatore di MMORPG a cui non importa necessariamente il peso del nome che questo titolo si porta dietro, e cerca soltanto un buon gioco del suo genere preferito.

La prima cosa che riteniamo andrebbe puntualizzata è che il gioco, a differenza del trend del momento, è un MMORPG pay-to-play che deve essere acquistato tramite una spesa iniziale che ora come ora dovrebbe aggirarsi intorno ai 30€ e che include un mese di abbonamento; dopodiché ci sarà da pagare la classica sottoscrizione mensile, dal prezzo praticamente uguale a quelle della maggior parte dei MMORPG p2p in circolazione. Mentre questo potrebbe suonare strano e far storcere il naso a molti, è anche vero che ci sono pochissime cose che dicono "Chi se ne frega degli altri? Noi siamo fermamente convinti che il nostro gioco sia COSI' figo, e vale assolutamente il suo prezzo." meglio di un modello p2p in un periodo come questo. Per ora i numeri sembrano dare fortemente ragione a Square Enix, ma è ancora presto per un giudizio definitivo.

Final Fantasy XIV A Realm Reborn screenshot (8)

Entrando in Eorzea e passando un paio d'ore giocando, realizzerete velocemente che il gioco presenta una struttura themepark old-school tradizionalissima, mentre al contempo propone un approccio personale e particolare alle caratteristiche più apprezzate dei MMORPG moderni, più qualche chicca molto originale. Se avete giocato a qualunque altro MMORPG themepark uscito negli ultimi anni, sarà una passeggiata abituarvi ai controlli e alle meccaniche di FFXIV:ARR: avete le vostre classi iniziali, le vostre quest, le vostre action bar, i vostri livelli, i vostri pet e le vostre mount. La solita roba, insomma, giusto? Ma allora cos'è che distingue FFXIV:ARR dalla massa? Innanzitutto, qualcosa da sottolineare è sicuramente il fatto che in gioco, parlando di feature e sistemi, ogni cosa è estremamente curata e rifinita. Tutto lavora a dovere e ogni caratteristica è ben progettata per essere perfettamente integrata con tutto resto; durante le nostre avventure nel gioco non ci è mai capitato di incontrare un singolo bug o un elemento che ci spingesse a pensare che avrebbe potuto essere realizzato con maggiore attenzione. Questo potrebbe riassumere l'intera realizzazione del gioco: esso non cerca di innovare il genere offrendo qualcosa di rivoluzionario e mai visto prima, ma vuole invece offrire semplicemente la migliore e più completa esperienza themepark a cui abbiate mai giocato. Ma diamo un'occhiata più approfondita a ciò in cui FFXIV:ARR si distingue maggiormente:

Final Fantasy XIV A Realm Reborn screenshot (7)

CLASSI E JOB

Il gioco offre un sistema di classi molto flessibile che vi permette di cambiare classe o job semplicemente cambiando l'arma equipaggiata. Comincerete con una delle classi base (Archer, Gladiator, Lancer, Marauder, Pugilist, Arcanist, Conjurer, Thaumaturge), ma a partire dal livello 10 potrete parlare con l'NPC responsabile di ogni altra classe per sbloccarla, ottenendo una nuova catena di quest di storia relative alla classe. Man mano che salirete di livello con le diverse classi potrete sbloccare i Job, una specie di versione avanzata di determinate classi che richiede un livello minimo di 30 nella classe su cui si basano e un livello minimo di 15 in una particolare classe secondaria; per esempio se volete diventare Bard dovrete livellare la classe Archer fino al livello 30 e la classe Pugilist fino al livello 15. I Job condividono il livello con la classe principale su cui sono basati quindi, per dire, livellando il Bard farete automaticamente salire di livello di pari passo anche l'Archer. La cosa interessante è che sbloccando nuove abilità per una determinata classe renderete quelle abilità disponibili anche ad altre classi; ad esempio sarebbe una buona idea sbloccare l'abilità curativa del Pugilist chiamata "Second Wind" ed equipaggiarla su un Marauder o su un Lancer per compensare scarse opzioni per recuperare vita che queste due classi hanno durante la prima manciata di livelli.

CLASSI PER CRAFTING E GATHERING

Il crafting in FFXIV:ARR è una faccenda da non sottovalutare; paragonato alla maggioranza degli altri MMORPG, FFXIV:ARR offre delle vere e proprie classi dedicate a crafting e gathering, con tanto di livelli, abilità sbloccabili, equipaggiamento dedicato e altro ancora. Potreste in effetti giocare al titolo utilizzando esclusivamente una classe da "artigiano" senza toccare minimamente le classi da combattimento, semplicemente producendo merci e beni di vario genere, e commerciando con gli altri giocatori. Inoltre, la possibilità di cambiare classe in qualunque momento (cambiando stavolta l'utensile equipaggiato invece dell'arma) vi permette con un po' di sforzo e dedizione di ottenere i diversi ingredienti e proseguire nelle professioni senza bisogno di interagire con altri giocatori. Il sistema di crafting stesso è profondo e gratificante, con meccaniche interessanti ma non troppo complesse che ruotano attorno a un equilibrio tra qualità, durabilità e utilizzo di diversi materiali.

Final Fantasy XIV A Realm Reborn screenshot (4)

LIVELLAGGIO

Avrete numerose opzioni a vostra disposizione per far salire di livello il vostro personaggio. Ci sono le solite quest, le quest della storia principale, gli eventi FATE, le guildleve, gli hunting log e i dungeon. Mentre le quest normali sono strutturalmente esattamente come quello a cui anni e anni di themepark copia carbone vi hanno abituati, dobbiamo ammettere che molte di loro sono scritte in maniera decente e caratterizzate da un familiare sapore "Finalfantasyeggiante" che ci ha ricordato quello delle storie secondarie già viste nei vecchi FF. Giusto per farvi qualche esempio, c'è una quest nella quale incontrerete una ragazza e il suo gruppo di avventurieri, che la incolpa per la recente morte di uno dei membri del gruppo; dopo averla aiutata, lei vi ringrazierà dicendovi che ha intenzione di fare ritorno al proprio villaggio natale per ricominciare da capo il proprio addestramento. Andando avanti con le vostre quest e salendo di livello, a un certo punto vi troverete in un piccolo villaggio dove ritroverete questa ragazza, la quale vi racconta che sta aiutando gli avventurieri novelli ad iniziare i propri viaggi. In un altra serie di quest seguirete la storia d'amore tra un bandito innamorato e una giovane paesana preoccupata dal ricevere attenzioni misteriose. Molte quest simili includono scene animate, dialoghi interessanti e contribuiscono notevolmente a darvi l'impressione di trovarvi in un mondo vivo e convincente. Gli eventi FATE sono più o meno la versione Square Enix degli eventi dinamici di Guild Wars 2: eventi pubblici che accadono qua e la nel mondo e ai quali chiunque può partecipare; possono coinvolgere l'uccisione di un boss, respingere l'invasione di mostri nemici o compiti simili e vi ricompenseranno con XP e Gil, la valuta principale del gioco.

La catena di quest classificate come "main scenario" rappresenta la storia principale del gioco, la quale è caratterizzata da un puro stile Final Fantasy, con numerosi personaggi carismatici, colpi di scena e un buon ammontare di scene animate, alcune con tanto di doppiaggio che potrete decidere di ascoltare in inglese o giapponese. Le guildleve sono missioni ripetibili utilizzate dai giocatori principalmente insieme ai FATE per livellare classi secondarie una volta rimasti a corto di quest. Gli hunting log sono liste di mostri da cacciare sparsiper il mondo, organizzati in pagine e rank, che cambiano per ogni classe e rappresentano un utile spinta alla velocita di livellaggio mentre questate. I dungeon sono le classiche istanze; i giocatori formeranno gruppi da 4 (8, per alcuni dungeon avanzati) e li esploreranno con un sistema basato sulla sacra trinità composta da tank/DPS/curatore, combattendo mostri, trovando scrigni del tesoro, risolvendo enigmi ed evitando trappole. Sorprendentemente, nonostante siano molto semplici, anche i primi dungeon, che hanno lo scopo di introdurre i nuovi giocatori alle meccaniche ruolistiche dei MMORPG, risultano piacevolmente interessanti e offrono design accattivanti e atmosfere coinvolgenti. Queste istanze cominciano a offrire prove più intense intorno al livello 30, con i contenuti endgame a rappresentare la vera sfida.

SISTEMA DI COMBATTIMENTO

Il Sistema di combattimento è quello tipico in stile WoW con tab-target che molti di voi dovrebbero conoscere a memoria, con le uniche eccezioni rappresentate dalla presenza di un cooldown globale di 2 secondi e da alcuni attacchi evitabili che vi mostreranno l'area bersaglio sul terreno prima dell'attuazione dell'attacco vero e proprio, dandovi quindi la possibilità di togliervi di mezzo in puro stile GW2 (o wildstar). Mentre il global cooldown potrebbe risultare strano e potrebbe portarvi a credere che il combattimento sia un po' troppo lento durante i primi livelli, una volta che comincerete a sbloccare nuove abilità, utilizzare abilità da altre classi e crearvi così vere e proprie rotazioni da seguire e adattare, lo considererete un dono. Inoltre, ad alti livelli, durante i combattimenti più intensi, i GC vi darà tempo di pensare, rendendo il combattimento molto più tattico e meno "schiacchiabottoni".

Final Fantasy XIV A Realm Reborn screenshot (1)

UN MONDO RINATO

Il mondo di Eorzea è probabilmente la vera star dell'intero gioco. È uno dei mondi online più curati e affascinanti che abbiamo visto in tanti anni di MMORPG, e vi darà l'impressione costante di essere assolutamente vivo e pulsante. Ogni area ha la sua particolare atmosfera e i propri colori, le città sono ricche di personaggi, l'ambiente è pieno di dettagli e colpi di classe, gli effetti climatici sono fantastici ed è un piacere anche solo vagabondare qua e la per ammirare i paesaggi spettacolari e le città che i designer Square Enix sono riusciti a creare. È passato parecchio tempo dall'ultima volta che ci siamo fermati a guardare un tramonto virtuale mentre giocavamo a un MMORPG, ma FFXIV:ARR ci ha spinti a farlo di nuovo, ed è stato spettacolare.

GRAFICA E SONORO

A livello grafico, la nuova creatura di Square Enix è senza alcun dubbio il miglior MMORPG attualmente in circolazione. Non ci viene in mente un altro gioco dello stesso genere che potrebbe anche solo sperare di competere. I personaggi, realizzati in puro stile Final Fantasy, sono ricchi di dettagli, le loro animazioni ed espressioni facciali durante gli emote sono magnifici e i vestiti e le armature risultano estremamente convincenti e solidi grazie a un magistrale utilizzo di shader e a ottimi modelli 3D. Come abbiamo già detto anche il mondo non scherza affatto. Gli effetti di luce e ombre vi faranno restare a bocca aperta, specialmente quando vi troverete ad esplorare la foresta, con i raggi di sole che filtrano tra le foglie. Come se tutto questo non bastasse, il motore grafico è egregiamente ottimizzato e, anche se il gioco è piuttosto esoso in termini di requisiti tecnici, si riesce a farlo girare in maniera accettabile anche su macchine di fascia intermedia. Roba buona, ragazzi, Square Enix merita un premio qui.

I suoni e la musica sono un argomento delicato nei MMORPG. È infatti abbastanza raro che un gioco di questo genere riesca a impressionare con musiche talmente buone da risultare una caratteristica principale, limitandosi solitamente a offrire colonne sonori mediocre che spingono i giocatori a spegnerle del tutto e ascoltare le proprie canzoni preferite mentre giocano. Questo per fortuna non è il caso di FFXIV:ARR; dopo tutto si tratta di un Final Fantasy, no? Senza indugiare troppo parlando dei normali suoni che vi troverete nel mondo di gioco, ci limiteremo a dire che anche qui la qualità è alta, sia per quanto riguarda i suoni di battaglia che per tocchi di classe come voci della folla e suoni di sottofondo della città, che aiutano notevolmente con l'immersione. Quello su cui vogliamo soffermarci è invece la spettacolare colonna sonora del gioco, che regge il confronto con i vecchi capitoli offline e propone brani inediti e addirittura nuove versioni delle tracce più amate dai giochi single-player! Se non avete mai giocato a un FF prima d'ora, preparatevi a scoprire alcuni capolavori musicali che hanno segnato la storia dei videogiochi, mentre se siete dei fan della saga, sarete sorpresi di come le vostre tracce preferite sono state adattate all'atmosfera generale di questo nuovo episodio online.

IL FATTORE FINAL FANTASY

Questo paragrafo finale è indirizzato principalmente a tutti i fan della saga, da fan della saga. Saremo brevi: se avete mai sognato di giocare a un Final Fantasy old-school online con i vostri amici non esitate e correte a comprare FFXIV:ARR. Square Enix è riuscita a catturare tutta la magia e l'atmosfera dei vecchi giochi, portandola online e stabilendo dei nuovi standard grafici e sonori per il genere MMORPG. Ogni singolo passo nel mondo di gioco avrà quello stile e quell'aroma familiari che avete imparato ad amare giocando ai Final Fantasy offline. Il vostro cuore farà un salto quando vedrete una piccola "Flower Girl" andarsene in giro con il suo cestino di fiori, o quando livellando sentirete la mitica musica di vittoria, o quando salterete per la prima volta in sella a un chocobo e ascolterete il leggendario tema che da anni accompagna questi adorabili polli troppo cresciuti. E questi sono solo un paio di esempi di elementi che vi causeranno un potentissimo attacco di nostalgia.

CONCLUSIONI

Final Fantasy XIV:ARR è uno dei più completi e curati MMORPG che abbiamo mai visto. Offre probabilmente il miglior comparto grafico e sonoro nel settore e sembra destinato a rimanere in sella per un bel po'. È caratterizzato da una struttura themepark MOLTO classica, che non cerca di innovare o rivoluzionare il genere, quindi se non vi piacciono i themepark e non siete fan della saga rischiate di rimanere delusi. In ogni caso, se Final Fantasy è un nome che ha un posto particolare nel vostro cuore o se cercate un valido MMORPG themepark in grado di offrire ore e ore divertimento in un mondo alternativo affascinante e convincente, tutto da scoprire, il gioco fa decisamente al caso vostro.