Anteprima di Combat Arms: Line of Sight

TBD Voto generale

La grafica è notevole | I poteri aggiungono un elemento interessante al genere

Troppo camping nelle basi | Le modalità più divertenti non erano accessibili

 

La settimana scorsa abbiamo provato la Closed Beta di Combat Arms: Line of Sight, il nuovo MMO FPS di Black Spot Entertainment / Nexon Europe nel quale vi calerete nei panni di un mercenario che può utilizzare non solo armi da fuoco, ma anche una manciata di superpoteri. L'ambientazione e la storia non sono realmente interessanti o degne di nota per quanto ci riguarda, così come non lo erano i soliti elementi di personalizzazione del proprio avatar che riteniamo interessanti in altri generi ma che non sono proprio caratteristiche fondamentali in un FPS.

Non c'è bisogno di dire che le nostre aspettative non erano proprio altissime quando abbiamo avviato il gioco per la prima volta. Sorprendentemente invece, il gioco non era affatto male per quanto riguarda aspetto e performance, anche se ci sono stati alcuni problemi con i server che sono andati down per un'oretta dopo il lancio della beta; c'è da dire però che gli sviluppatori/publisher hanno aggiornato costantemente la situazione e i fan sulla loro pagina Facebook e presto siamo riusciti a tornare in gioco.

Con una valanga di denaro per acquistare armi per il test, abbiamo provato ad arricchire il nostro equipaggiamento, modellando le nostre armi e aggiungendo modifiche, oltre a sbloccare alcune delle magie disponibili. Il sistema sembra più complesso di quello che è e i tantissimi numeri e sotto-menù , uniti alla mancanza di tutorial, ci sono sembrati ostici all'inizio, anche se dopo averci ragionato un momento su sono diventati abbastanza semplici da esplorare.

 

Combat Arms Line of Sight screenshots (12) Combat Arms Line of Sight screenshots (11) Combat Arms Line of Sight screenshots (10) Combat Arms Line of Sight screenshots (8)


Quindi, che ha il gioco da offrire? Beh, ci sono cinque diverse modalità di gioco disponibili al momento:  One Man Army (Deathmatch), Eliminate (Team Deathmatch), Search and Destroy (Bomb Plant) and Conquest (Point Capture), anche se avrete l'abilità di alterare le opzioni di ogni modalità come il punteggio richiesto da raggiungere, le armi limitate, l'utilizzo dei poteri che si possono utilizzare, ecc. Da combinare a queste, c'erano quattro mappe diverse disponibili che andavano dalle classiche aree simili a quanto già visto in altri giochi FPS, come  “Snowy Cover-up”, un avamposto militare innevato, “Savannah Flu”, la classica mappa a tema mediorientale,  “Rusty Cage”, un ampio magazzino pieno di container e "Under Siege", nella quale gli utenti si danno battaglia sul ponte di una nave.

Per quanto riguarda le modalità di gioco, sono abbastanza semplici, sicuramente nulla che non abbiamo già visto in tanti altri FPS, e se questo titolo è minimamente simile a quanto già visto nel Combat Arms originale, probabilmente vedremo presto delle modalità  Capture the Flag, “Quarantine” (Zombie/Mutant survival) e magari una modalità Co-op PVE. Le mappe sono ben progettate e sonoesteticamente appaganti; Rusty Cage era la più piccola tra quelle disponibili e offriva un gameplay abbastanza intenso, con il labirinto di container che costringeva i giocatori a guardarsi costantemente le spalle. Abbiamo giocato questa modalità in modo standard e come partita solo coltello e fucile da cecchino, esperienza interessante all'inizio ma che è diventata presto frustrante quando il creatore della stanza si è piazzato a camperare nella base, uccidendo chiunque provasse a varcare uno degli accessi. Quando si sistemava in quella posizione era abbastanza difficile eliminarlo e senza dubbio il maledetto si crogiolava nella sua serie di uccisione da camper. Le altre mappe erano molto più ampie e ci siamo trovati a dover utilizzare varie strategie; i livelli sono stati progettati in maniera eccellente e persino Under Siege, una mappa abbastanza lineare, ci fornisce alcuni corridoi e piattaforme rialzate da utilizzare in battaglia per provare a ottenere una posizione di vantaggio.

Il combattimento è estremamente frenetico e la maggior parte delle armi non modificate sembra in grado di uccidere i giocatori velocemente, inoltre, a meno che non siate dei veri pro degli FPS e facciate affidamento solo sul cercare di oneshottare il nemico prima che lui oneshotti voi, sembrano anche troppo potenti considerato che se siete sotto attacco di solito è troppo tardi per reagire in tempo e salvarsi in qualche modo. Alcune caratteristiche erano abbastanza fastidiose e non siamo sicuri se fossero dei poteri attivati automaticamente nelle opzioni del gioco, come ad esempio l'evidenziare la squadra avversaria e gli alleati in colori diversi, che ha reso il gioco eccessivamente semplice privandolo di un buon grado di sfida. Detto questo, i poteri sono stati un elemento interessante, con abilità come Blink, per teletrasportarsi in avanti istantaneamente schivando i nemici, o Decoy, che ci permetteva di lanciare un clone in avanti per confondere i nemici, o ancora altre abilità distruttive. Causando però queste abilità lo stesso ammontare di danni di varie armi disponibili, ci sembrava molto più utile utilizzare quelle da scout/utilità come ad esempio vedere il nemico sulla mappa o persino sparire voi stessi dalla mappa.

 

Combat Arms Line of Sight screenshots (6) Combat Arms Line of Sight screenshots (4) Combat Arms Line of Sight screenshots (2) Combat Arms Line of Sight screenshots (1)


Oltre che la morte quasi certa se non vi garantite il primo colpo sui vostri nemici, vi sono un certo numero di altri problemi che abbiamo riscontrato per quanto riguarda il combattimento. Innanzitutto la mancanza di "ondeggiamento" quando mirate con le vostre armi rende il tutto innaturalmente immobile, come un grosso passo indietro verso giochi dell'epoca di Doom o Quake e di certo non qualcosa che ci aspetteremmo di vedere in un FPS moderno, davvero irrealistico. La cosa più fastidiosa è la possibilità di camperare tenendo sott'occhio la location di spawn avversaria, che permette ai giocatori di neutralizzare totalmente il nemico assediandolo e non permettendogli di fare nulla se si è abbastanza in gamba. La cosa incoraggia il camping, decisamente poco divertente se siete quelli nel mirino.

Tirando le somme il gioco ha molto da offrire. Indipendentemente dalle vostre opinioni riguardo Publisher e modello commerciale, il cuore del gioco è divertente e assolutamente godibile, a volte frustrante forse, ma decisamente in grado di regalare soddisfazioni. Rispetto a Combat Arms, CA: LoS è ovviamente più gradevole a livello visivo e aggiornato rispetto al suo predecessore.