The Secret World

The Secret World REVIEW - THUMPNAIL
8 Voto generale
Graphic: 8/10
Sound: 9/10
Gameplay: 7/10

Trama profonda | Originale | Ampia personalizzazione | Notevole skill system

PvP troppo semplice | Personaggio silenzioso | Il particolare stile visivo potrebbe non piacere a tutti

 

The Secret World è un MMORPG ambientato ai giorni nostri che attinge a piene mani a oscuri e terribili miti, leggende e teorie cospirazioniste che mettono in pericolo il mondo. Il gioco ha da poco abbandonato il classico modello a sottoscrizione mensile in favore di un buy-to-play con piccolo cash shop alla Guild Wars 2, grazie al quale dovrete solo pagare il prezzo del gioco una volta e potrete poi continuare a giocare gratuitamente, come un qualunque gioco single player. Incuriositi dalla cosa, abbiamo deciso di provarlo senza spendere un centesimo nel cash shop e vogliamo condividere la nostra esperienza con voi.



Dopo una veloce occhiata, The Secret World si rivela essere un gioco profondo con un background curato in cui esplorazione, missioni e ambiente sono davvero fantastici e vi permettono di godervi ore e ore di divertimento.

GAMEPLAY

The Secret World è un gioco in cui le elezioni (e la possibilità di parteciparvi) sono qualcosa di personale e importante in relazione alle meccaniche di gioco. Entrando nel gioco i giocatori sono invitati a scegliere una delle tre fazioni del gioco. Potrete scegliere gli Illuminati, affamati di potere, gli aggressivi Templari o la caotica Società Segreta del Drago. Ogni fazione ha obiettivi e punti di vista diversi riguardo a come affrontare i pericoli che si annidano in Secret World. Dopo aver scelto la propria fazione, i giocatori si trovano davanti a una schermata di creazione del personaggio abbastanza completa, che vi permetterà di personalizzare il vostro avatar in maniera abbastanza profonda. Dopo aver creato il vostro personaggio vi troverete a cominciare la vostra storia in New York, Londra o Shanghai, a seconda della fazione che avete scelto.

La prima cosa che noterete sarà che il gioco non ha livelli del personaggio. Guadagnando esperienza potrete sbloccare un'enorme quantità di abilità per diverse armi che variano da spade a bambole voodoo, bazooka, motoseghe e ruoli che potrete ricoprire, come tank, healer, DPS o ibrido.



L'ammontare di scelte disponibili può sopraffare un giocatore novizio, ma rende il livello di personalizzazione davvero profondo. Nonostante l'ampia scelta di abilità i giocatori possono scegliere soltanto 7 skill attive, 7 passive e due armi, quindi scegliete le vostre abilità con attenzione, considerando la sinergia che potrebbero avere.

Il gioco ha diversi tipi di missioni: avrete quelle di storia che portano avanti la trama principale e che si dividono in missioni di fazione, nelle quali dovrete completare un obiettivo per la vostra fazione, e missioni d'azione, nelle quali dovrete di solito uccidere un certo numero di nemici. Ci sono anche missioni investigative nelle quali dovrete completare puzzle ed enigmi (il gioco ha un browser che vi permetterà di cercare prove riguardo le organizzazioni fittizie del gioco, versi della bibbia, o immagini di famosi pittori) e missioni di sabotaggio, nei quali dovrete utilizzare furtività e astuzia per completare gli obiettivi. Vi sono inoltre missioni secondarie sparse per il mondo e che partono ad esempio da oggetti ritrovati in alcuni cadaveri, appunti attaccati a una porta, in van abbandonati, e missioni dungeon, che vi manderanno a esplorare dungeon istanziati.

Le missioni non sono disponibili tutte nello stesso quest hub ma sono diffuse in tutta la mappa, e molti NPC che le assegnano sono a loro volta nascosti. Queste missioni hanno spesso numerosi step che le collegano in un'unica catena di eventi. A livello personale aggiungiamo che le missioni di investigazione e sabotaggio sono estremamente divertenti poiché sarete costretti a cercare informazioni su internet per risolvere puzzle complicati, o ad agire in fretta e in maniera efficiente senza essere scoperti, di certo molto diverse dalla solita salsa a cui siamo abituati.

Un altro dettaglio che ci è sembrato curioso è che il nostro personaggio non parla mai: l'NPC di turno che fornisce le missioni sembra sempre nel mezzo di un monologo. È un'omissione comprensibile visto l'ammontare di dialoghi doppiati nel gioco, ma di certo è un fattore che frena l'immersività.



Le località sono interessanti e ben progettate, e sarà facile riconoscervi il mondo reale. Visiterete foreste, parchi a tema infestati, città maledette e molte altre località ispirate ai film horror. I nemici sono realizzati in maniera eccellente, e li riconoscerete come appartenenti a diverse leggende. Ad esempio, la prima area del gioco, Kingsmouth, è afflitta da una piaga zombie e da una specie di nemici che vi ricorderà i mostri dei miti di Cthulhu. Come chicca inoltre, le strade della città hanno nomi come Lovecraft Lane, Poe Cove, Elm Street o Dunwich Road, tutti riferimenti a miti e scrittori horror, un'aggiunta davvero azzeccata a parer nostro.

I dungeon del gioco sono basati sulla classica trinità dei ruoli con il tank che gestisce l'aggro e l'healer che tiene in vita il gruppo. C'è però da dire che i dungeon sono estremamente divertenti e richiedono una certa coordinazione. I combattimenti contro i boss sono estremamente dinamici e dovrete sempre essere attenti a quello che succede intorno a voi. Il gioco ha anche il PvP ma solo in alcuni battlefield nei quali le diverse fazioni si affrontano per il controllo di alcuni punti strategici come Stonehengem El Dorado e il Progetto Fusang. Questi battlefield hanno una struttura a obiettivi classica e forniranno dei bonus alla fazione vincente. C'è da dire che il gioco rimane prevalentemente un'esperienza PvE con il comparto PvP a fare da semplice contorno, ma non neghiamo che la possibilità di picchiarci in allegria con altre teste calde non ci dispiace affatto.



GRAFICA E SONORO

La grafica del gioco è assolutamente uno dei suoi punti di forza. Ambienti, nemici e personaggi vantano livelli di dettaglio non indifferenti, mentre le animazioni risultano convincenti e riescono a trasmettere in maniera soddisfacente la sensazione di spaccare la testa a un nemico con un martello o di sparargli con un fucile d'assalto. Gli effetti visivi sono semplici ed efficaci, e riescono a rimanere interessanti e non troppo appariscenti, mantenendo così il livello di realismo offerto dal gioco. Il design di boss e dungeon è veramente spettacolare. Ad esempio, nel primo dungeon che incontrerete, il boss finale è simile a una mostruosità di Chtulhu, qualcosa che i fan di Lovecraft apprezzeranno sicuramente.

Il comparto sonoro di The Secret World  è un  altro aspetto sbalorditivo. Gli effetti sonori accompagnano il giocatore in maniera eccellente anche nei piccoli dettagli come il crepitio delle fiamme o il ruggito dei nemici. Le musiche raggiungono l'effetto di oppressione e angoscia desiderato.

Inoltre molti NPC hanno dialoghi doppiati che svelano i misteri della zona o rivelano la storia personale, aggiungendo un ulteriore livello di profondità al gioco. Altra chicca che noterete è che tutti i dialoghi sono in inglese ma in alcuni casi, come ad esempio nelle missioni ambientate a Shanghai, l'audio sarà in cinese sottotitolato.



NEGOZIO DEL GIOCO

The Secret World ha deciso di optare per un modello buy-to-play quindi, una volta comprato il gioco, potrete godervi tutti i contenuti con alcune piccole eccezioni.

Nel gioco non avrete alcune limitazioni per quanto riguarda armi e abilità a disposizione, né per quanto riguarda battlefield e dungeon, che sono tutti disponibili sin dall'inizio.

D'altro canto però, alcuni update che introducono in gioco nuove missioni o avventure devono essere acquistate in cambio di una piccola somma (5$), e rappresentano l'unica limitazione al gioco. Nel negozio inoltre troverete un'ampia selezione di capi di abbigliamento, accessori, titoli e pet per personalizzare il vostro personaggio, ma che si limitano esclusivamente all'aspetto estetico.

Potrete anche acquistare alcuni boost che aumentano l'ammontare di skill point che potete guadagnare, vi forniscono ulteriore spazio nell'inventario o nella vostra banca, vi permettono di cambiare il nome e l'aspetto del vostro personaggio, o vi consentono di cambiare server.

La verità è che a quanto abbiamo potuto vedere è un sistema completo che non limita il gioco quasi per niente e che vi permetterà di giocare liberamente senza spendere un centesimo.



CONCLUSIONI

In conclusione The Secret World è un gioco divertente e interessante, ottimo per coloro che adorano PvE e teorie cospirazioniste. In più, la rimozione della sottoscrizione mensile con il passaggio al buy-to-play ha reso il gioco molto più accessibile, convincendo molti a provare tutto il divertimento e i contenuti che questo titolo ha da offrire. Se avete qualche soldo da parte e volete farvi un regalo The Secret World potrebbe proprio essere la scelta giusta!