Recensione esclusiva di Totem

Totem review thumpnail
7 Voto generale
Grafica: 6/10
Gameplay: 8/10
Sonoro: 7/10

Veloce e divertente | Caratteristiche interessanti | Numerose opzioni

Può essere frustrante all'inizio

 

Abbiamo avuto l'opportunità di provare la closed beta di Totem, il nuovo MMO strategico pubblicato da ChangYou. In questa nostra breve esperienza ci siamo dati da fare per provare le diverse feature di questo divertente browser game. Vediamo un po' che impressione ci ha fatto.

Appena entrati in gioco ci siamo trovati davanti la schermata di selezione del personaggio con un'amazzone tribale di livello 30 pronta per l'uso. Sappiamo che nel gioco potrete creare il vostro avatar scegliendo tra diverse razze, come umani, orchi o tula'an, ma non abbiamo visto alcuna differenza tra loro a parte l'estetica. Entrando in gioco abbiamo notato una specie di città con numerose aree selezionabili come una caserma, una castello, un negozio misterioso più alcuni menù in basso e delle icone brillanti. Nel complesso era tutto un po' caotico ma supponiamo fosse per il fatto di star giocando con un personaggio già sviluppato.



La prima cosa che abbiamo provato è stato il tuorial, che è composto da una serie di quest da completare e che vi insegnerà le basi del gioco. Dopo aver passato qualche minuto a prendere confidenza con ogni menù abbiamo afferrato che il nostro obiettivo nel gioco era di vincere le battaglie utilizzando le carte personaggio, delle quali entrerete man mano in possesso proseguendo nel gioco. Queste carte personaggio hanno diversi livelli di potere che saranno visibili nella schermata del personaggio e la loro qualità varia da bianco a oro, a seconda del loro livello di potere. Questi personaggi hanno diversi ruoli come guerrieri, arcieri, stregoni o unità di supporto, ognuno con le sue statistiche e le proprie abilità ed equipaggiabili con oggetti per potenziarli. Potrete inoltre scegliere le magie che aiuteranno le vostre unità, equipaggiarvi con pozioni o pergamene magiche che vi forniranno il mana necessario per lanciare incantesimi o buff sulle vostre unità.



Nel gioco abbiamo trovato una feature che abbiamo molto apprezzato, ovvero la possibilità di fondere le unità per aumentare il loro potere, o unire le unità dello stesso tipo per scegliere la skill che più vi interessa. Potrete anche costruire pezzi di equipaggiamento con gli ingredienti che otterrete nelle vostre avventure per equipaggiare i vostri soldti.

Cliccando sul pulsante "Play" siamo entrati in un menù che ci permetteva di scegliere una modalità di gioco tra una discreta varietà di opzioni, sia  PvE che PvP.

Per quanto riguarda il PVE abiamo trovato due modalità, una chiamata Conquest, nella quale affronterete i nemici gestiti dall'intelligenza artificiale nemica con difficoltà crescente, e un'altra chiamata Hero Island nella quale parteciperete a diversi combattimenti man mano che esplorate il mondo di gioco. Queste modalità PvE richiedono l'utilizzo dell"Energy" se volete giocarle, limitando il numero di incontri che potete completare. L'"Energy" si rigenera durante il giorno o comprando ricariche nel game shop.



Le battaglie PvP sono accessibili tramite due opzioni: Matchmaking e Room Mode. Nella prima entrerete rapidamente in dei combattimenti 1vs1 o 2vs2 contro avversari random, mentre nella seconda potrete creare una stanza o unirvi a una già esistente nella quale scegliere quali avversari affrontare.

Dopo aver studiato le opzioni e aver scelto la nostra squadra siamo entrati in coda per partecipare a una partita Matchmaking. Abbiamo dovuto aspettare qualche secondo prima di giocare ma probabilmente è dovuto al fatto che il gioco si trova ancora in beta.

Quando è cominciata la battaglia siamo rimasti colpiti dalla grafica che, pur non essendo impressionante, risulta piacevole e colorata. All'inizio avevamo a disposizione un quantitativo limitato di oro per comprare le unità, ma progredendo nel gioco aumenterà. I nostri guerrieri avanzavano sul campo (noi non avevamo alcun  controllo su di loro) per affrontare i soldati avversari, e il nostro compito era di scegliere strategicamente quali unità comprare e mandare in battaglia  e quando supportarle con le magie a disposizione. Una volta raggiunto il centro del campo di battaglia ci siamo trovati ad avere a che fare con un nuovo elemento: un totem centrale che ci forniva oro aggiuntivo. Stavamo facendo progressi perdendo unità e comprandone di nuove, pianificando con attenzione ogni nostra mossa, quando siamo arrivati all'evocatore nemico distruggendolo e ottenendo così la vittoria. C'è da dire che nell'account beta fornitoci da Gamefuse erano presenti personaggi estremamente potenti e di conseguenza abbiamo vinto il match senza alcuna fatica, ma nel gioco vero e proprio probabilmente dovrete sudarvi ogni vittoria e le battaglie risulteranno più stimolanti e divertenti.

Nel gioco c'è anche l'opzione di creare delle gilde per rimanere in contatto con i vostri amici. Ci sono molte altre opzioni che purtroppo non abbiamo potuto provare vista la mancanza di giocatori. Il gioco è gratuito ma ha due tipi di valuta: I "Coins" che ottenete vincendo le battaglie e completando le missioni, e i "Tokens", ottenibili con i soldi reali, che vi permetteranno di comprare speciali carte personaggio, costumi, o buff per le vostre unità.



CONCLUSIONI

Totem è un browser game curato e divertente. L'impossibilità di controllare le proprie unità probabilmente farà storcere il naso a parecchi giocatori, ma è una caratteristica senz'altro interessante. Le modalità PvP e PvE sono molto divertenti e vi terranno occupati per ore. Se vi piacciono questo tipo di giochi non lasciatevi sfuggire la possibilità di provarlo, potrebbe senz'altro piacervi.