Recensione di Krosmaster Arena

Krosmaster Arena - Review - Thumpnail
8 Voto generale
Graphics: 8/10
Gameplay: 7/10
Sonoro: 7/10

Buona unione dei diversi giochi della compagnia e del gioco da tavolo

Il combattimento può risultare estremamente sbilanciato

 

Recentemente ci siamo presi un po' di tempo per provare il nuovo titolo strategico di Ankama Games, Krosmaster Arena, un gioco gratuito di duelli 1v1 nel quale i giocatori devono posizionare i loro personaggi su una mappa di battaglia, muoverli in giro e provare a uccidere la squadra avversaria con i vari attacchi a cui hanno accesso.

Il gioco è già abbastanza popolare grazie al successo della sua controparte fisica disponibile nei negozi, e Krosmaster Arena Online ne è la perfetta trasposizione digitale, che mantiene le stesse regole, meccaniche e personaggi.

 

Krosmaster Arena - Review - Image


Una delle cose più interessanti del gioco è l'accessibilità cross platform che i giocatori hanno a loro disposizione, relativa agli altri due titoli Ankama: Dofuls e Wakfu. Gli utenti di questi due giochi potranno infatti accedere a Krosmaster Arena dall'interno del loro titolo preferito, e i personaggi che sono sbloccati in questi giochi possono essere utilizzati in Krosmaster Arena Online. In maniera simile, i giocatori che acquistano i personaggi fisici per il gioco da tavolo possono anche accedere ai loro personaggi nella versione online, elemento che contribuisce a formare un brand estremamente potente che sta diventando sempre più popolare.

 

Krosmaster Arena screenshot 11 Krosmaster Arena screenshot 9 Krosmaster Arena screenshot 7 Krosmaster Arena screenshot 5


Entrando in gioco per la prima volta ci siamo trovati davanti il tutorial, che pur risultando utile per apprendere le meccaniche base del gioco, non era nulla di più di uno slideshow interattivo, mentre la nostra prima vera partita è stata contro un giocatore... ma ci arriveremo. L'idea alla base del gioco vede gli utenti utilizare un certo numero di personaggi nel loro team (non abbiamo idea del limite, visto che noi ne avevamo 4, il nostro primo avversario 3 e il secondo 5...), e ogni personaggio ha la propria carta che determina gli attributi come punti movimento, punti d'azione e vita, oltre alle diverse azioni ed attacchi che possono eseguire.

La mappa è divisa in una griglia 12 x 12 riempita di ostacoli, bauli e gettoni che i giocatori possono raccogliere. Ogni squadra parte da un'estremità della mappa e gli utenti devono giocare dei turni nei quali possono utilizzare la loro squadra di personaggi, il che implica avere poco tempo per personaggio e dover pensare in fretta. Lo scopo del gioco non è solo di uccidere tutta la squadra avversaria, ma di provare a rimuovere i "GG" avversari, anche se questo avviene uccidendo i personaggi. C'è una meccanica di lancio dei dadi ogni turno per decidere se un personaggio può aumentare i propri attacchi critici, la propria difesa e qualche altro buff del quale già durante la prima partita non ricordavamo nulla. Ogni personaggio può avere un certo set di attacchi che possono essere corpo a corpo, a distanza, a bersaglio singolo, ad area o persino abilità speciali come cure.

Man mano che i giocatori muovono i loro personaggi in giro per la mappa possono raccogliere gettoni e provare ad arrivare su una delle caselle negozio dove possono acquistare buff e potenziamenti da utilizzare in battaglia, rendendo strategia e tattica legate non solo al combattimento, ma anche alla raccolta di risorse e al raggiungere i negozi per acquistare oggetti unici. Una delle cose più frustranti in cui siamo incappati mentre giocavamo, era l'impossibilità di controllare gli attacchi dei nostri personaggi a meno che non fosse esattamente il turno di quel personaggio, e a quel punto dovevamo agire in tutta fretta e decidere cosa fare prima dello scadere del timer.

 

Krosmaster Arena screenshot 4 Krosmaster Arena screenshot 3 Krosmaster Arena screenshot 1 Krosmaster Arena screenshot 12


La nostra prima partita è stato un successo inaspettato e siamo riusciti a vincere senza troppi sforzi, ma siamo stati totalmente annientati nella seconda battaglia, nella quale il giocatore è riuscito a uccidere due dei nostri personaggi utilizzando lo stesso personaggio in un turno, lasciandoci totalmente senza difesa. Dopo una manciata di minuti di partita  avevamo già perso, il che significa che il bilanciamento del gioco lascia abbastanza a desiderare, presentando meccaniche aperte alla creazione di battaglie fin troppo facili per uno dei due giocatori, dettate da tiri di dado fortunati. O forse eravamo noi a fare semplicemente schifo.

La grafica è brillante ed emozionante, e il gioco stesso è ben presentato e riesce a catturare lo stesso stile cartoonoso che caratterizza gli altri giochi; siamo convinti che lavorandoci un po' di tempo il gioco potrebbe essere estremamente divertente.

Molto presto pubblicheremo una videoanteprima e un profilo dettagliato, quindi rimanete sintonizzati!